Formazione Continua

Formazione Continua - Corsi

Corsi

Pranayama: io sono respiro

Dal 08/11/2020 al 28/03/2021

  • Organizzato da

    Franca De Rossi

  • Condotto da

    Stefania Redini

  • Numero di Ore Riconosciute

    7

Un percorso di quattro incontri dal respiro nel corpo al corpo nel respiro.


Il pranayama è l'arte regale dello yoga. Poiché riguarda la componente sottile del respiro, può accadere di confonderlo con quest'ultimo. Come sempre, siamo costretti dal nostro modo di ragionare "dualistico" a fare una distinzione dove in ultima analisi non ne esisterebbe alcuna, cioè fra la componente sottile e la componente densa del nostro essere.

Il seminario si rivolge a praticanti e insegnanti yoga con l'obiettivo di approfondire la pratica del pranayama dal punto di vista tantrico, per arricchire la propria esperienza personale e di insegnamento

Programma

  • Prima parte: i luoghi del respiro fisico.
    1° incontro: La cintura addominale permette il dilatarsi del respiro nei nove spazi respiratori.
    2° incontro: gabbia toracica e cingolo scapolare: creazione e risoluzione di schemi respiratori.
  • Seconda parte: i luoghi del respiro sottile.
    3°incontro: punti vitali interfaccia tra corpo denso e corpo sottile.
    4° incontro: evocazione del movimento sottile come guida al movimento fisico.

Date

  • 8 novembre 2020
  • 13 dicembre
  • 7 febbraio 2021
  • 28 marzo

Luogo
Associazione Studyo Yoga - Via Rudena, 46 - Padova

Costo
70,00 € ogni incontro


Stefania Redini
Insegnante di yoga tantrico e autrice di alcuni libri, tra cui PRANAYAMA: dal respiro nel corpo al corpo nel respiro, a cura della "Om edizioni". Nata il 26.12.47, sposata, un figlio. Incontra lo Yoga alla fine degli anni 70, con Frieda Den Haan, allieva di Swami Gitananda Giri di Pondicherry, e sotto la sua guida inizia la prima esperienza di trasmissione. 
Nel frattempo, negli ani 80, segue una formazione con Andrè Van Lysebeth, integrando altri aspetti della pratica del respiro e del pranayama con Wily Van Lysebeth. Negli anni 90 frequenta l'Ashram di Arnaud Desjardins in Francia, cercando sempre più l'integrazione della visione non duale nella vita di tutti i giorni. Una formazione con T.K. Shribhashyam, figlio del celebre maestro T: Krishnamacharya di Mysore sottolinea una visione dello yoga classico, con i suoi legami con l'ayurveda e con la filosofia indiana. Negli anni del duemila l'incontro con Eric Baret, che trasmette lo Yoga della Non Dualità nella linea del Tantrismo Kashmiro apre finalmente la porta al sentire la profonda integrazione fra la pratica e la filosofia dello yoga. Negli stessi anni inizia una formazione continua con Yolande Deswarte, co-fondatrice della Spiraldynamik, arte e scienza del movimento umano. Ha seguito per circa venti anni la formazione di Shiatsu con il maestro K. Sasaki, fondatore della Iokai International, già assistente di S. Masunaga.

Area Riservata
Hai dimenticato la password?
Recupera Password
Torna al Login